Shalpy in difficoltà economiche, l'appello: "Disposto a fare il cameriere"

Shalpy in difficoltà economiche, l'appello:

Torna a far parlare di Shalpy, il cantautore famoso negli anni Ottanta per canzoni come Rocking Rolling. Il cantante, vincitore del Festivalbar nel 1988 con il brano "Pregherei", ha confessato la sua condizione attuale alle pagine della rivista Rolling Stone. Un'incisione che è possibile ascoltare in streaming o scaricare in download e che lo ha visto ritornare alla musica, come sperato dai suoi fan.

Nell'intervista al magazine, Shalpy ha raccontato come sta vivendo in questo momento, ma soprattutto ha voluto lanciare un appello di aiuto rendendo nota la sua condizione economica. "Faccio parte di una fetta di persone che non sono calcolate né dallo Stato, né dall'immaginario collettivo". Alfonso Signorini lo voleva, si fidava di lui nonostante qualcuno pensasse fosse ingestibile. È come una roulette che ho fatto per l'arte", spiega, "Ho consegnato qualcosa al futuro, come sempre. Le sue scelte le fa con coscienza, sa quale potrebbe essere il prezzo da pagare. Oggi si dice pronto a svolgere qualsiasi mestiere e a lasciare da parte, per un attimo, la sua vera vocazione: "Sarei anche disposto a fare il cameriere o qualsiasi altra cosa mi venisse proposta". "Io sono molte cose, posso affrontare tanti ambiti lavorativi - aggiunge al sito musicale - Sto portando alla ribalta la mia storia, ma non sono il solo". Ma Shalpy vorrebbe anche aiutare gli altri, specialmente i giovani artisti alle prime armi. Farei qualsiasi cosa mi desse la possibilità di essere me stesso. I soldi di Let It Snow mi arriveranno fra cinque mesi.

L'artista di Parma torna a far parlare di dopo essersi scagliato contro alcuni artisti, tra cui Tiziano Ferro e Fiorella Mannoia - il primo era stato anche accusato di aver inciso la cover di Cigarettes And Coffee senza il suo consenso - "colpevoli" di "troppo egocentrismo" che secondo il suo punto di vista li aiuterebbe a restare sulla cresta dell'onda.