Sfide mortali su TikTok, influencer siciliana denunciata per istigazione al suicidio

Sfide mortali su TikTok, influencer siciliana denunciata per istigazione al suicidio

TikTok nuovamente al centro della bufera dopo i recenti fatti di cronaca che hanno portato alla morte di due bambini di 9 e 10 anni a Bari e Palermo. Proprio in merito a questo, è di stamattina la notizia secondo cui, la Polizia Postale di Firenze, avrebbe denunciato un' influencer siciliana, per aver pubblicato, sul suo profilo Tik Tok, un video ritenuto pericoloso. Il link, riconducibile al suo profilo, mostrava un video in cui la stessa donna, si cimentava in una sfida in cui, insieme ad un uomo, si avvolgeva totalmente il volto, compresi naso e bocca, con del nastro adesivo trasparente.

La clip è stata immediatamente segnalato dal Cncpo del Servizio polizia postale di Roma e rimossa dalla piattaforma social. E' considerata una influencer di Tik Tok. Nell'ambito dell'attività di monitoraggio è stato accertato che nel tempo la donna aveva pubblicato anche circa altri venti video di sfide pericolose, ottenendo popolarità sul social e l'attenzione di ben 731mila followers di diverse età. La visione dei video e la loro condivisione sono stati considerati estremamente pericolosi per gli utenti, soprattutto i minorenni che potrebbero essere tentati dal raccogliere la sfida per emulare l'influencer, inconsapevoli dei drammatici rischi che corrono in un comportamento del genere. Da qui la decisione dei pm di emettere un provvedimento per eseguire una perquisizione, anche informatica, e il sequestro degli account social, a cura della Polizia postale di Catania.