Phil Spector: morto il produttore discografico

Phil Spector: morto il produttore discografico

Divenne sempre più isolato e stravagante, recluso nella sua villa-castello ad Alhambra nei pressi di Los Angeles: fu lì che nel 2003 - come riconosciuto da una sentenza del 2009 - uccise l'attrice Lana Clarkson, omicidio per il quale stava scontando una sentenza che prevedeva un minimo di 19 anni fino all'ergastolo. Lavorò tra gli altri con le Ronettes e le Crystals, che collaborarono al celebre disco A Christmas Gift for You from Phil Spector, considerato uno dei migliori album di canzoni natalizie di sempre.

Purtroppo il virus non gli ha lasciato scampo.

Nel Novecento, rappresentò una grandissima influenza nel mondo della musica, poiché fu l'inventore della tecnica musicale dei Beatles: "Wall of sound". Avrebbe dovuto essere questa l'eredità artistica di Phil Spector, una gran quantità di chitarre, diversi pianoforti, un insieme mai visto sentito di percussioni per realizzare una sonorità impressionante.

PhilSpector processo
Produsse "Let it be" dei Beatles, morto di Covid Phil Spector

La tecnica, nello specifico, consisteva nell'aggiunta alla classica strumentazione basso-chitarra-batteria di strumenti tipici della musica orchestrale, tanto da rendere le canzoni delle mini-sinfonie. Strumenti che prima di allora non erano mai stati utilizzati nella musica pop e rock. Spector nella sua lunga carriera ha lavorato con artisti del calibro di Tina Turner, John Lennon, Leonard Cohen e i Ramones.

Il biografo Richard Williams ha osservato che Spector da solo "ha trasformato il produttore da un oscuro ragazzo dietro le quinte ... in una figura la cui funzione era parallela a quella di un regista".

Al momento del ritrovamento del corpo, il produttore raccontò alle forze dell'ordine che la modella aveva impugnato la pistola e si era sparata. Dopo la prima condanna Spector fu liberato dopo il pagamento di una cauzione da 1 milione di dollari. Un dramma che si concentra sula rapporto tra il produttore musicale e l'avvocato difensore per l'omicidio di Lana Clarkson.