Nordcorea, Kim Jong Un eletto segretario del partito, come il padre

Nordcorea, Kim Jong Un eletto segretario del partito, come il padre

Il leader nordcoreano Kim Jong-un è stato eletto segretario generale del Partito dei lavoratori. I colloqui per la denuclearizzazione tra Stati Uniti e Corea del Nord, intrapresi da Kim e dal presidente Usa uscente, Donald Trump, sono in stallo dal summit tra i due leader ad Hanoi, lo scorso febbraio 2019.

Nel corso del secondo giorno di lavori dell'ottavo congresso del Partito dei Lavoratori, Kim ha promesso un rafforzamento delle capacità di difesa nazionale per la protezione di "un ambiente pacifico".

Stando all'agenzia di stampa Yonhap, la quale cita come fonte il capo di Stato Maggiore di Seul, l'evento si sarebbe tenuto in piazza Kim Il Sung, sebbene non sia ancora chiaro se si possa essere semplicemente trattato delle prove generali di una parata futura. Kim ha osservato che se Washington "ritirasse la sua politica ostile si potrebbero stabilire nuove relazioni".

Intanto la Corea del Nord ha terminato i piani per la realizzazione di un sottomarino a propulsione nucleare. A sorpresa, Kim Yo-jong, sorella minore e fidata collaboratrice del leader, non è stata inclusa nell'elenco dei membri supplenti del politburo, in base all'agenzia ufficiale Kcna.

Mercoledì, durante il Congresso, Kim Jong Un si è impegnato a rafforzare le capacità di difesa del paese, già una potenza nucleare, senza però fornire ulteriori dettagli. La Corea del Nord non ha risposto alle offerte del Sud di colloqui e progetti di cooperazione e, nel contesto della pandemia di coronavirus, ha sigillato il confine e rafforzato le misure di isolamento.