Lotteria degli scontrini al via con gli acquisti effettuati dal 1° febbraio

Lotteria degli scontrini al via con gli acquisti effettuati dal 1° febbraio

Per partecipare alla lotteria degli scontrini è necessario rispondere a determinati requisiti. Anche per i piccoli importi, a partire dal caffè al bar. Tutto questo, dunque, predispone una partenza non uniforme e non per tutti.

Infine, ci sarà l'estrazione annuale, che vale un premio da 5 milioni di euro per l'acquirente e 1 milione di euro per l'esercente e per cui competono tutti i biglietti generati da corrispettivi trasmessi e registrati al Sistema Lotteria dal 1° gennaio al 31 dicembre di ciascun anno.

In serbo premi per chi compra sia per chi vende. La prima è il 1° febbraio, data a partire dalla quale i beni e servizi acquistati attraverso pagamenti elettronici presso esercenti che trasmettono i corrispettivi in modalità telematica genereranno i biglietti validi. Si va sul portale Partecipa Ora, si memorizza il codice della lotteria e lo si mostra all'esercente tutte le volte che si fa un acquisto con carta.

Al momento del pagamento basterà mostrare all'esercente il proprio codice lotteria che darà diritto ad un biglietto virtuale per ogni euro speso fino a un massimo di 1000 biglietti virtuali per acquisti di importo pari o superiore a 1000 euro.

Per partecipare bisogna avere un proprio codice lotteria (codice alfanumerico e codice a barre) da richiedere sul sito che il governo ha dedicato al concorso (lotteriadegliscontrini.gov.it). Il codice può essere stampato o salvato su dispositivo mobile (smartphone o tablet) per essere esibito all'esercente quando si effettua l'acquisto.

Non possono partecipare alla Lotteria gli acquisti in contanti, gli acquisti online, quelli per i quali si emette fattura e quelli per i quali il cliente fornisce all'esercente il proprio codice fiscale o tessera sanitaria a fini di detrazione o deduzione fiscale.

LE VINCITE - Le vincite sono comunicate tramite PEC all'indirizzo comunicato nell'area riservata del Portale lotteria.

In tale messaggio verrà indicato l'obbligo di recarsi, entro novanta giorni, presso l'ufficio dell'Agenzia delle dogane e dei monopoli competente in base alla propria residenza o al proprio domicilio fiscale. La vincita viene corrisposta tramite bonifico o assegno circolare non trasferibile. I premi sono i seguenti: ogni settimana ci saranno 15 premi da 25.000 euro ciascuno per il consumatore e 15 premi da 5.000 euro ciascuno per l'esercente; ogni mese invece 10 premi di 100.000 euro ciascuno per il consumatore e 10 premi di 20.000 euro ciascuno per l'esercente; mentre all'anno ci sarà un premio di 5.000.000 di euro per il consumatore e un premio di 1.000.000 di euro per l'esercente.

Un'altra data deve essere segnata in calendario da chi intende partecipare: la prima estrazione sarà giovedì 11 marzo 2021. Si pensi, ad esempio, a quelli fatti per spese mediche o similari. La prima estrazione settimanale sarà giovedì 10 giugno.

Da giugno si aggiungeranno le estrazioni settimanali, sempre di giovedì, fra tutti i biglietti generati da corrispettivi trasmessi e registrati al Sistema Lotteria dal lunedì alla domenica della settimana precedente.

"La legge poi prevede - conclude il presidente Confesercenti Toscana Nord - che l'acquirente possa segnalare il commerciante che non aderisce alla lotteria; in tal modo l'esercente, oltre a perdere il cliente, può incorrere in una verifica (la norma parla di un generico accertamento, poi bisognerà vedere in che cosa consiste) da parte di Agenzia delle Entrate".