Lombardia arancione da domenica "Errore nei dati"

Lombardia arancione da domenica

Il totale degli attualmente positivi è di 53.215, inclusi 408 pazienti in terapia intensiva (-3 rispetto a ieri). La stretta ha spento le speranze per tanti esercizi commerciali, soprattutto quelli dell'intera filiera moda (si tratta di 34mila imprese lombarde) che si aspettavano una timida boccata di ossigeno dai saldi invernali. Le Regioni gialle, oltre alla Provincia Autonoma di Trento, sono Campania, Basilicata, Molise e Toscana. Crescita a tre cifre anche in provincia di Como (127 positivi), mentre il dato della provincia di Varese (64 casi) rimane per il secondo giorno consecutivo sotto quota 100. I nuovi casi sono 1.535 (di cui 88 "debolmente positivi"), mentre i guariti-dimessi salgono a 444.809 (+2.178), di cui 3.593 dimessi e 441.216 guariti.

I dati degli infortuni sul lavoro per COVID-19 al 31 dicembre diffusi dalla Cisl Lombardia, fotografano il dramma che si è vissuto nei luoghi di lavoro nel primo anno di pandemia. Il tasso di positività sale così al 5,9%. Più indicativo vedere la tendenza (pur falsato per i prossimi giorni dall'inserimento dei test rapidi): la percentuale media dei casi su tamponi degli ultimi 7 giorni è stata del 5,7%. I ricercatori hanno evidenziato la presenza massiccia di ben 7 varianti virali, alcune di queste selezionatesi probabilmente all'interno della stessa regione ed altre introdotte da territori dislocati geograficamente in un intervallo temporale ridotto. Numeri ancora importanti anche nella Provincia di Brescia con 360. Continuano a diminuire i ricoverati nelle terapie intensive (-10) e nei reparti (-80).