L’asteroide 2009 JF1 allarma la Terra: le probabilità di impatto sul pianeta

L’asteroide 2009 JF1 allarma la Terra: le probabilità di impatto sul pianeta

L'asteroide in probabile rotta di collisione con la Terra è il 2009 JF1, dal diametro di circa 13 metri, un enorme masso spaziale. L'istituzione scientifica americana ha anche stabilito la data esatta in cui si verificherà l'impatto con la Terra, nel caso in cui non venissero messi in campo provvedimenti adeguati a scongiurare lo schianto, che sarebbe equivalente all'esplosione di 230 chili di dinamite.

La Nasa, attraverso il sistema Sentry, ha calcolato il rischio di impatto con la Terra in base alla dimensione, alla velocità e all'orbita in relazione alla distanza dal sistema solare.

Ci sono progetti, in collaborazione tra NASA ed ESA, per attaccare gli asteroidi che costituiscono una minaccia per la Terra: la prossima estate, proprio con questo scopo, la nave spaziale Dart sarà lanciata in orbita per fronteggiare Dimorphos, uno degli asteroidi considerati più pericolosi per il nostro pianeta. Le incertezza sono date dal fatto che l'asteroide è stato scoperto e osservato per la prima volta nel lontano 2009 e, tenendo conto di questo motivo, non si hanno quindi molte informazioni sulla sua orbita. Di conseguenza al 0.026% l'asteroide cadrà sulla Terra, ma al 99.974% la mancherà. Negli ultimi anni le varie agenzie spaziali sono impegnate nell'elaborazione di missioni per deviare eventuali oggetti diretti sulla Terra. Lo spiega Ettore Perozzi, esperto di rischio asteroidale dell'Agenzia spaziale italiana (Asi), smentendo così alcune notizie allarmistiche circolate in queste ore sul web.