Da domani via ai saldi, in Abruzzo sconti dal 4 gennaio

Da domani via ai saldi, in Abruzzo sconti dal 4 gennaio

A causa della pandemia, i saldi invernali muoveranno 1 miliardo in meno rispetto lo scorso anno. Questo il preventivo dell'ufficio studi di Confcommercio che evidenzia come il palinsesto di quest'anno si presenti "come un puzzle" con i saldi di Dribbling domani in Basilicata, Valle d'Aosta e Molise in zona rossa totale.

Secondo l'analisi effettata da Confcommercio, a fare acquisti saranno oltre 15,7 milioni di famiglie e ogni persona spenderà circa 111 euro. I saldi arriveranno il 30 gennaio in Emilia Romagna e Veneto. L'Umbria partirà il 9, il Lazio il 12, il 16 le Marche e la Provincia Autonoma di Bolzano (comuni non turistici). In queste ultime regioni però, come in altre, era stato possibile effettuare vendite promozionali già nei 30 giorni precedenti. I saldi avranno una durata variabile, da quattro settimane, come ad esempio in Toscana, ai due mesi.

Il Decreto di Natale ha creato nuove incertezze anche sulle date di avvio dei saldi con un rischio evidente di arricchire ulteriormente i soli colossi del web, se non verranno posticipati almeno alla riapertura dei punti vendita fisici. L'auspicio è soprattutto "che l'Italia non si fermi ancora perché un nuovo lockdown rappresenterebbe un danno irreparabile per il settore moda". Infine, l'invito di Confcommercio ai consumatori ad acquistare "in sicurezza e sostenibile, a chilometro zero presso i negozi di prossimità".