Covid nel mondo: qual è la situazione?

Covid nel mondo: qual è la situazione?

Stando sempre ai dati elaborati dalla Johns Hopkins University, i morti causati da Covid sono 1.898.530. La nuova misura dovrebbe entrare in vigore all'inizio della prossima settimana in Inghilterra e "presto" in Scozia. Misure simili sono allo studio anche per il Galles e l'Irlanda del Nord. Lo riporta Nbc citando un documento datato 3 gennaio, secondo il quale questa potrebbe essere fino al 50% più trasmissibile. Tali misure includono il divieto di raduni, l'obbligo di mascherine in pubblico, coprifuoco tra le 20 e le 5 del mattino e lezioni a distanza per scuole superiori e Università. Il premier Viktor Orban ha affermato che "Finché non ci saranno vaccini a sufficienza, ci atterremo alle restrizioni che abbiamo" per cercare di ridurre il numero di contagi e di vittime. Allo scopo di tenere sotto controllo la pandemia, il 5 gennaio è stato deciso di prolungare il lockdown nazionale per tutta la Germania. E' la prima volta che nel Paese viene superata la soglia dei 4mila decessi giornalieri, mentre il sistema sanitario fatica a gestire la situazione della pandemia. Il Paese ha confermato anche un record di contagi: 94.517, che portano il numero complessivo a 7.961.673. Germania, Usa e Brasile i paesi che hanno fatto registrare gli incrementi più importanti.Il Robert Koch Institut segnala un nuovo Record di vittime in Germania: nelle ultime 24 ore, stando al bollettino quotidiano sul Covid, sono stati segnalati 1.188 decessi (finora il numero massimo era stato raggiunto il 30 dicembre, con 1.129 morti).

Negli Stati Unti si è registrato un record di vittime, infatti i morti sono stati 4.000 in un solo giorno e i nuovi casi di contagio sono stati circa 265 mila. Attualmente, la situazione è particolarmente grave in California, nella contea di Los Angeles, dove oltre un test su cinque risulta positivo.