Covid: l'Abruzzo torna arancione da domenica

Covid: l'Abruzzo torna arancione da domenica

Disponibile il bollettino ufficiale del Servizio Prevenzione e Tutela della Salute dell'Assessorato regionale.

Sono finora 26.105 i dimessi/guariti (+282 rispetto a ieri) e dall'inizio dell'emergenza sanitaria, sono stati eseguiti complessivamente 554.396 tamponi molecolari.

Il bilancio dei pazienti deceduti registra 2 nuovi casi e sale a 1311 (una donna di 76 anni della provincia dell'Aquila e un uomo di 77 della provincia di Pescara).

Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 11180 (-36 rispetto a ieri).

Sono stati proprio eventi di questi tipo, è stato ricostruito, a generare l'imponente focolaio di Pizzoferrato, paesino del Chietino, a 1.200 metri di altitudine, sulla Maiella, dove sono stati accertati oltre 70 casi tra i circa 1.000 abitanti.

Del totale dei positivi, 11.634 sono residenti o domiciliati in provincia dell'Aquila (+52 rispetto a ieri), 8.431 in provincia di Chieti (+65), 7.808 in provincia di Pescara (+56), 10.215 in provincia di Teramo (+63), 324 fuori regione (-1) e 182 (+23) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

Tra i fattori che hanno portato l'Abruzzo a finire in zona arancione da domenica, tra l'altro, oltre all'indice Rt a 1,12, c'è l'aumento dei focolai, che stanno crescendo.

"Il ministro Speranza mi ha appena comunicato che la Regione Abruzzo sarà arancione, come gran parte del territorio nazionale".