Covid in Italia: oltre 14mila nuovi contagi, ricoveri in calo

Covid in Italia: oltre 14mila nuovi contagi, ricoveri in calo

Questa settimana, come si legge sulla bozza del monitoraggio settimanale dell'Istituto superiore di sanità e Ministero della Salute, si osserva un "miglioramento del livello generale del rischio, con un aumento significativo di Regioni a rischio basso". La regione con il maggiore numero di positivi si conferma la Lombardia (1.900), seguita da Emilia-Romagna (1.320) e Campania (1.175). Non ci si è accorti del rialzo della curva perché nei bollettini ministeriali veniva detto il contrario, e cioè che dal picco del 13 novembre (+ 40.902 contagiati) in avanti la conta delle nuove positività è andata progressivamente calando, salvo un breve sussulto intorno al 25 dicembre. Cifre davvero impressionanti se si considera che i casi totali di Covid nel nostro Paese sono 2,52 milioni, fino ad ora. Quindi non si tratta del numero dei casi attualmente positivi bensì del numero di casi complessivi dall'inizio dell'emergenza. Dei nuovi casi, 944 si trovano in Piemonte e 82 in provincia di Alessandria. Preoccupa Montoro In Irpinia si registrano altri 56 casi di Covid - 19. Al momento, infatti, nel centro marsicano, le persone ancora positive sono soltanto tre.

Sviluppato in Italia un nuovo software per facilitare lo studio delle varianti del virus SarsCoV2: lo strumento, accessibile a tutta la comunità scientifica, si chiama CorGAT (Coronavirus Genome Analysis Tool) e permette di confrontare le sequenze genomiche di uno o più virus in pochi secondi, identificando le differenze e predicendone le possibili conseguenze sull'attività del virus.

Nel dettaglio della rilevazione dell'INAIL in Lazio le denunce di infortunio causa Covid-19 sono per il 79,4% dei casi localizzate nella provincia di Roma con 5,863 infortuni, seguita da Latina con 487 casi (6,6%), Frosinone con 471 (6,4%), Viterbo con 316 casi (4,3%) e infine Rieti con 244 casi (3,3%). Sono 23.361 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore.