Bollettino di oggi: 18.020 contagi, 414 morti e 15.659 guariti

Bollettino di oggi: 18.020 contagi, 414 morti e 15.659 guariti

Quindi il tasso di positività sul totale è del 7,9% (ieri era l'8,6%). Dei 1040 nuovi episodi, gli asintomatici sono 345 (33,2%), mentre il totale è così ripartito: 172 screening, 533 contatti di caso, 335 con indagine in corso; per ambito: 96 RSA/Strutture socio-assistenziali, 69 scolastico, 875 popolazione generale.

Nuovo incremento di positivi a Coronavirus per Caronno Pertusella: la località del Varesotto raggiunge i 1.171 casi rilevati da inizio pandemia, solo oggi ne registra altri 7. Le vittime sono 548. La grande maggioranza delle regioni ha raggiunto percentuali rilevanti. Anche l'Emilia Romagna ha eliminato 2 casi dei giorni passati, in quanto giudicati non casi Covid-19. Complessivamente, tra i nuovi positivi 329 erano già in isolamento al momento dell'esecuzione del tampone, 599 sono stati individuati all'interno di focolai già noti. Proseguiva il calo dei soggetti attualmente positivi che risultavano essere 568.712. I morti sono 18: si tratta di persone decedute tra il 13 dicembre e la giornata di ieri.

Purtroppo la curva epidemiologica pare stia mostrando segni di preoccupante risalita. Non si esclude che vengano acquisiti i filmati della videosorveglianza del Gemelli per capire come abbia fatto a lasciare l'ospedale e se eventualmente sia stato aiutato da qualcuno, che magari lo attendeva fuori dal reparto Covid oppure in strada a bordo di un'auto.

Contagi oggi 4/1/2021: sono 10’800 i nuovi casi con 348 decessi
Coronavirus, in Piemonte 460 nuovi casi e 9 decessi: ma nessuno nelle ultime 24 ore

Un quadro preoccupante come questo richiede decisioni drastiche. Lo ha dichiarato il ministro della Salute, Roberto Speranza, durante la riunione con le Regioni.

In queste regioni a rischio, fatta salva la situazione di Trento e Bolzano, che riaprono le scuole di ogni ordine e grado regolarmente il 7 gennaio, negli altri casi la tendenza è a posticipare il rientro delle superiori. I restanti 1667 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale. Una novità della suddivisione dell'Italia in tre zone colorate riguarda l'Rt: adesso basterà un Rt pari a 1 per far scattare la zona arancione, mentre sarà sufficiente un Rt a 1,25 per passare in zona rossa.

Si ricorda che il presidio del ristorante La Tagliata sarà attivo esclusivamente l'11 e il 12 gennaio, dalle ore 8 alle 13 e dalle 15 alle 19.