Vaccino anti-Covid, l'Agenzia europea potrebbe dare via libera già prima di Natale

Vaccino anti-Covid, l'Agenzia europea potrebbe dare via libera già prima di Natale

L'Agenzia europea per i medicinali potrebbe dare il via libera al vaccino anti-Covid Pfizer-BioNTech già prima di Natale. "I cittadini che in quel momento saranno in Italia avranno tutti il diritto di essere vaccinati".

Lo stesso Ministro, ha anche affermato che, nelle giornata di domani, è previsto un incontro, insieme al ministro Speranza, al commissario Arcuri e al capo della protezione civile Borrelli, per varare il definitivo piano vaccini.

Proprio ieri, nel consueto punto della situazione sul Coronavirus, anche il governatore Massimiliano Fedriga era tornato sul tema della campagna vaccinale.

L'archistar ha avuto il compito di presentare una forma simbolica ai gazebo, dove si svolgeranno le vaccinazioni anti-COVID: le strutture saranno dei moduli facilmente smontabili e riassemblabili, simili a dei petali, e realizzati con materiali naturali, quali legno e tessuti biologici. In Italia le prime dosi sono in dirittura d'arrivo alle regioni, con somministrazioni a partire da metà gennaio a medici e ospiti delle RSA. "Ogni farmaco può avere, in alcuni casi, effetti indesiderati ma in questo caso credo che i pro siano decisamente superiori ai contro ed anzi ritengo che serva un chiarimento sul fatto che alcune nazioni abbiano già dato il via alle vaccinazioni, dato che in questa situazione il tempo è un elemento chiave per salvare le vite delle persone".

Secondo una prima stima, saranno circa seimila le dosi a disposizione dell'azienda ospedaliero universitaria pisana, che saranno usate per immunizzare il personale sanitario e i lavoratori esterni che operano all'interno di Santa Chiara e Cisanello.