Per Telegram è ora di guadagnare: pubblicità e piano premium dal 2021

Per Telegram è ora di guadagnare: pubblicità e piano premium dal 2021

Gli sviluppatori di Telegram le chiamano Chat vocali, e sono già disponibili all'interno dell'app con l'ultimo aggiornamento per le versioni iOS, Android e Web della piattaforma di messaggistica istantanea. Per quanto riguarda gli smartphone Android si potrà godere dell'esperienza completa tramite un widget flottante di sistema che mostrerà i controlli del microfono e con chi si sta parlando anche quando telegram sarà in background.

Da oggi che chat di gruppo di Telegram acquistano una nuova interessante funzione, ovvero la possibilità di attivare una modalità di conversazione vocale che trasporta tutti i partecipanti - se lo desiderano - in una chiacchierata di gruppo. Sul suo account ufficiale, infatti, l'entrepreneur ha fatto una disamina sulla crescita e sui costi di Telegram, quindi sui piani futuri per mantenerlo gratuito e indipendente.

"Mentre ci si avvicina ai 500 milioni di utenti attivi, alcune persone stanno chiedendo chi pagherà questa espansione".

Per questo, il fondatore Pavel Durov ritiene che per sostenere un'attività di questo tipo siano necessarie svariate centinaia di milioni di dollari ogni anno. Tuttavia, l'attuale crescita del progetto potrebbe potenzialmente portare a miliardi di utenti e questo richiede finanziamenti adeguati. Nelle parole di Durov: "Quando un progetto tecnologico raggiunge dimensioni simili, ci sono di solito due opzioni: iniziare a guadagnare soldi per coprire i costi o vendere l'azienda". Nelle prossime settimane telegram ha dichiarato di voler perfezionare ulteriormente telegram ascoltando i feedback migliorando così la soppressione del rumore è aggiungendo nuove funzionalità come i video e la condivisione dello schermo.

Telegram inizierà a generare entrate, a partire dal prossimo anno, in conformità con i valori e gli impegni che abbiamo assunto nel corso degli ultimi 7 anni. Ma senza stravolgere l'essenza stessa della piattaforma.

L'intenzione della società, infatti, è quella di integrare una serie di nuove funzionalità per i team aziendali o per gli utenti esperti, alcune delle quali saranno a pagamento. Inoltre sembra che tutte le funzionalità introdotte in questi anni restano gratuite (comprese le chat vocali appena lanciate). "La maggior parte degli utenti non se ne accorgerà nemmeno".

Saranno dunque i canali pubblici a ricevere le pubblicità da terze parti, ma non chat private 1 a 1 o di gruppo.