Guenda Goria difende Maria Teresa Ruta: "Merita carezze e sostegno"

Guenda Goria difende Maria Teresa Ruta:

Sul web si è scatenato un polverone contro Filippo Nardi per alcune frasi giudicate come sessiste ai danni di Maria Teresa Ruta. Io sono arrabbiatissima da donna mi sento umiliata per mia mamma perché è stata trattata in una maniera vergognosa io sono senza parole. "Confido nel fatto che vengano presi provvedimenti: domani mi aspetto una squalifica, una presa di posizione importante nei confronti della persona". La produzione del Grande Fratello Vip è indignata quanto lei. E ha proseguito, perentoria: " Fin da subito, ho comunicato che sono pronta a scendere in campo a tutela di mia madre e per prendere una posizione netta nei confronti di un'offesa a una donna che offende tutte le donne".

Guenda spera di potersi confrontare con Filippo Nardi ed è delusa dall'atteggiamento di alcuni coinquilini che non sono intervenuti per difendere la madre.

La Goria ha continuato sottolineando la gravità delle parole pronunciate da Nardi: "Parliamo di un linguaggio al limite della pornografia nei confronti di una signora. di una donna".

Guenda Goria lapidaria su vippone del GF Vip
G. Goria Fonte

Il giornalista di 'Chi' non ha nemmeno voluto ripetere le orribili frasi sessiste dette dal nuovo concorrente che da soli pochi giorni è entrato a far parte della Casa più spiata dagli italiani. Il concorrente di origini britanniche aveva chiesto ai suoi coinquilini "Teabagging, teabagging, yeah, quanto mi pagate se teabaggo la Ruta?" La musicista ha spiegato che vede sua mamma in difficoltà quando si trova davanti a Filippo Nardi: questa cosa la fa stare molto male. C'è volgarità e, in questo caso, il riferimento a una pratica non consenziente. Ci si sarebbe dovuti indignare a prescindere, non nel timore di una squalifica.

Qualche minuto dopo, il gieffino ha rincarato la dose: "Se fosse l'ultima donna sulla faccia della Terra ci farei una sveltina, metterei solo la punta". Maria Teresa non conoscendo il significato della parola potrebbe sentirsi imbarazzata, mortificata, svilita e offesa. Infine, Guenda ha sentenziato: "Nardi è da squalifica", visto che non deve passare un esempio del genere. Inoltre, Guenda ritiene che Nardi sia un provocatore di professione, sebbene questa volta si sia soltanto macchiato di volgarità.