Elezioni anticipate? Salvini: "C’è spazio per un governo di centrodestra"

Elezioni anticipate? Salvini:

In maniera prudente con la mascherina, organizziamo il cuore degli italiani. Anzi, il cuore in questo caso.

Matteo Salvini è pronto ad autodenunciarsi e diventare il paladino della solidarietà a Natale.

Queste le parole del leader della Lega che si schiera contro gli ultimi divieti per le feste natalizie.

"Mi autodenuncio. Se la scelta del governo sarà che il 25 non si può uscire di casa neanche portare coperta o un piatto caldo a chi dorme in strada e ha freddo, io lo farò lo stesso, come da anni sono abituato a fare". Non potete chiudere in casa il cuore degli italiani. "Lo farà in maniera rispettosa e ordinata, preannuncio che se il governo deciderà il 'tutti chiusi in casa', io esco e aiuto gli altri.", aggiunge. Non ci scommetterei. L'avvocato del popolo e dell'Europa ha dei limiti evidenti ma amministra con tatto e con un sesto senso politico inaudito (per lui dilettante) la situazione esplosiva di un paese, nel mondo che converge, stretto tra una pericolosa vitalità e un'altrettanto minacciosa letalità da crisi sanitaria, virologica. Il volontariato è possibile anche il lockdown. L'ultimo appello di Salvini è rivolto ancora al governo: "Conte, Renzi, Di Maio e Speranza pensano a litigare mentre gli italiani sono sospesi e aspettano di capire cosa potranno fare a Natale". Il leghista sovranista si lamenta delle restrizioni rosso-arancioni, non gli piacciono i cromatismi governativi e si riveste di uno dei suoi personaggi meglio riusciti e cioè l'anarchico buono che viola la legge, ma solo a fin di bene. Non esiste Conte, non esiste decreto del governo che possa separare ciò che la tradizione e il buon Dio hanno unito. Il leader della Lega è stato interrotto dalle contestazioni della maggioranza ed è intervenuta la presidente del Senato, Elisabetta Alberti Casellati: "Trovo intollerabile che ci sia tutto questo chiasso, ci deve essere rispetto reciproco, ovviamente...".