Bruno Vespa su tutte le furie: il giornalista attacca Amadeus

Bruno Vespa è però un vero e proprio fiume in piena nei confronti di Amadeus. Vespa, infatti, non ha fatto passare l'episodio sotto silenzio, tradendo la sua proverbiale compostezza. Bruno Vespa, come di consueto, doveva andare in onda con il suo programma Porta a Porta verso mezzanotte. Così Bruno Vespa, a "Porta a porta" su Rai 1, in polemica con Amadeus per lo sforamento della serata finale di Sanremo Giovani.

Quello che è successo, invece, è che Amadeus ha sforato dall'orario prestabilito di conclusione della trasmissione di ben un'ora. A quel punto il direttore artistico di Sanremo non ha potuto far altro che evidenziare il problema e fare un mea culpa.

"Buonasera al pubblico di Porta a Porta, con il quale per una volta debbo scusarmi". Amadeus, prima di lanciargli la linea, chiede scusa per il ritardo. "Come sapete Porta a Porta va in onda molto tardi", dice Vespa, "e il pubblico di solito se ne lamenta ma ci sono programmi più importanti del nostro".

C'è da sottolineare che spesso il programma di Vespa viene registrato con qualche ora d'anticipo in casi che non richiedono urgenze, ma alla luce delle notizie odierne sia di carattere politico (l'incontro Conte/Renzi) che sul fronte della cronaca (la liberazione dei pescatori in Libia) evidentemente ha portato alla scelta di trasmettere la puntata in diretta, scelta che purtroppo ha dovuto fare i conti con la lunga, lunghissima serata di Sanremo Giovani.