Violento terremoto: onda anomala e crolli in Turchia, allerta tsunami in Grecia

Violento terremoto: onda anomala e crolli in Turchia, allerta tsunami in Grecia

L'isola di Samos, nel Mar Egeo, si trova vicinissimo alla costa della Turchia.

Forte terremoto nel mar Egeo.

E' salito a 152 il numero delle persone rimaste ferite a Smirne in Turchia, dove un terremoto di magnitudo 6,7 nella zona dell'Egeo (avvertito anche in Grecia) ha causato il crollo di diversi edifici. Sul posto sono giunti diversi mezzi di soccorso e dei vigili del fuoco. Crolli si registrano nella città di Izmir, dove si registrano almeno 12 morti e più di 400 feriti, e nelle altre isole egee.

Ansa ha riportato il parere del sismologo Alessandro Amato, che collabora con Ingv, e che commenta il piccolo tsunami creatosi: "Stiamo osservando, per ora non e' un maremoto enorme, e' iniziato piano ma e' un fenomeno che dura molte ore e che può provocare onde o correnti che poi acquistano forte velocita'". Lo riferisce la Cnn turca, mostrando le immagini delle macerie. Le vittime accertate, stando a quanto riferito dalla protezione civile di Ankara, sono 4.

Intanto, le autorità, chiedono ai cittadini di Smirne di non fare subito rientro nelle proprie case, anche lì la popolazione si è riversata in strada, abbandonando centinaia di edifici.

A Smirne una ventina di edifici sono crollati, a Samos non c'è più una parte della chiesa della Panagia Theotokou a Karlovass, una località turistica della Grecia. Lo ha dichiarato in un tweet il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, "Abbiamo preso provvedimenti per avviare il lavoro necessario nella regione con tutte le nostre istituzioni e ministri competenti", ha sottolineato il capo di Stato.