Vaccino Covid: in E-R primo stock da 170mila dosi

Vaccino Covid: in E-R primo stock da 170mila dosi

Lunedì AstraZeneca ha pubblicato i risultati provvisori del suo preparato anti-Covid, che mostra due diversi livelli di efficacia a seconda del regime di dosaggio. Le vittime preferite dei pirati informatici sono molto cambiate nell'ultimo periodo, con lo sfociare della pandemia da Coronavirus: prima venivano presi di mira molto facilmente le istituzioni e le varie organizzazioni esecutive, mentre adesso ci finiscono di mezzo le strutture ospedaliere, i centri di ricerca e le case farmaceutiche, proprio per poter mettere le mani sui dati sensibili circa i vaccini.

L'Università di Oxford e AstraZeneca hanno pubblicato i risultati della sperimentazione sul vaccino.

Dunque, per verificare l'efficacia terapeutica del nuovo regime mezza dose-dose piena sono necessari ulteriori studi.

. Il parere di Yeadon ha un certo peso, in quanto il medico è un esperto di biochimica e tossicologia, vanta un dottorato di ricerca in farmacologia respiratoria e un'esperienza ultra-trentennale in ambito farmaceutico e, soprattutto, è ex dirigente e Chief Scientist di Pfizer, l'azienda che sta già lavorando alla distribuzione verso l'Europa del controverso vaccino realizzato assieme a Biontech. Tuttavia, il vaccino è rimasto vicino al 70 per cento di efficacia. Tuttavia, questa cifra può aumentare fino al 90 per cento.

La United Airlines sarà autorizzata a trasportare sui propri voli cinque volte la quantità di ghiaccio secco normalmente consentita, per mantenere il vaccino alla giusta temperatura.