Udinese, ds Marino: "Contro il Genoa persi 10 anni di vita"

Udinese, ds Marino:

Il finale é tutto un brivido per l'Udinese: prima Musso nega il gol a Bani, poi é il turno del Var a essere decisivo con il fuorigioco segnalato a Scamacca in rete con una zampata da pochi passi ma con un piede oltre la linea dell'ultimo difensore. Mi dispiace perché questa è stata una prestazione dalla quale ripartire. Oggi abbiamo trovato una distanza, abbiamo trovato una piccola gamba, abbiamo trovato tante cose. In altri giochi non siamo andati bene. Mi dispiace ragazzi perché volevamo questo risultato, c'era l'atteggiamento giusto e c'era voglia di fare bene. Credo che questa prestazione, essere venuti ad Udine contro una squadra che subisce meno tiri ed essere riusciti comunque, soprattutto nel secondo tempo, a tenerli nella loro metà campo è comunque un aspetto positivo. "Non è arrivato il risultato e questo dispiace".

Giocatori ritrovati, ad esempio Sturaro, ma lista degli indisponibili lunga. La forma della giornata è cambiata, con la difesa in tre. Sta cercando, nonostante le difficoltà, di trovare una strada per il Genoa. Ripeto: per noi avrebbe dovuto essere il reboot e ovviamente avrebbe dovuto esserlo anche nel risultato. "Dobbiamo essere bravi a sistemare alcune cose e continuare a migliorare e sapere che oggi meritiamo di più e non si può negarlo perché abbiamo visto in partita".

Il La follia di Beren alla fine: "Non gli ho detto niente. Volevamo il risultato, abbiamo rischiato il tutto per tutto e lui ha cercato di mettere una pezza in un momento in cui eravamo molto sbilanciati". Per i rossoblu è notte fonda, appena 5 punti in classifica e penultimo posto. Sapevamo sarebbe stato per noi un periodo difficile; lo avevamo detto dalla partita di Napoli che andavamo incontro ad un periodo difficile. Oggi dovevamo cominciare a ritrovare la squadra per poter crescere e salire in classifica. Oggi non è arrivato il risultato e dispiace perché lo meritavamo.

Sempre lì Fiducia dell'azienda?