Satispay, raccolti finanziamenti per 93 milioni: ci sono TIM e Tencent

Satispay, raccolti finanziamenti per 93 milioni: ci sono TIM e Tencent

L'azienda ha annunciato ieri la chiusura di un "round di finanziamenti" da 93 milioni di euro (di cui 68 da un aumento di capitale e 25 dall'acquisto di quote di precedenti investitori), che ha portato il valore dell'azienda a 248 milioni.

Rispetto ad un obiettivo iniziale di raccolta di 50 milioni la risposta degli investitori ha superato di gran lunga le attese e a questo punto con l'ingresso di investitori internazionali la startup vuole accelerare la sua espansione in Europa.

La Satispay, dopo questa operazione, ha raggiunto la quota di 110 milioni di euro di investimenti dalla fonazione, avvenuta nel 2013.

Tim Ventures, Square, Tencent e Lgt Lightstone Ventures sono i nuovi azionisti di Satispay, l'innovativa azienda fintech italiana che ha rivoluzionato il settore del mobile payment.

Insieme a LGT Lightstone, Square, Tencent e TIM Ventures ha partecipato al round anche il nutrito gruppo di investitori e angel investor che hanno deciso di continuare a seguire e supportare il progetto Satispay. Un round internazionale che vede l'ingresso di importanti player strategici: a cominciare dall'italiana Tim Ventures, il corporate venture capital di Tim, passando per Square, fintech americana leader nel settore guidata da Jack Dorsey (founder e ceo di Twitter).

Alberto Dalmasso, co-founder e CEO di Satispay, commenta: "Ogni giorno di più è chiaro quanto sia strategico e ricco di opportunità il mercato in cui ci muoviamo". Lo stesso che ha tracciato la crescita di Satispay e su cui continueremo a lavorare: sviluppare attorno al pagamento servizi a valore aggiunto che possano essere per utenti ed esercenti, compresi quelli piccoli e indipendenti, una via facile e rapida per trarre vantaggio dalla rivoluzione digitale, senza subirla ma cavalcandola evolvendo verso modelli di e-commerce di prossimità. "LGT Lightstone è un importante investitore finanziario, con dimensione tale da poter garantire, insieme agli altri soci, supporto per tutto il fabbisogno di cui Satispay dovesse necessitare in futuro per raggiungere i propri obiettivi a livello europeo".

Satispay conta 1,3 milioni di utenti e i pagamenti tramite la sua piattaforma sono accettati da più di 130.000 esercenti, con una crescita sostenuta nell'ultimo anno: l'obiettivo, adesso, è quello di espandersi in Europa (al momento la piattaforma è operativa in Italia, Germania e Lussemburgo, dal 2021 è previsto l'ingresso sul mercato francese). Nei primi 10 mesi del 2020, complice il contesto generato dal Covid, Satispay è cresciuta arrivando a 450.000 nuovi utenti e 35.000 nuovi esercenti affiliati al network; con un numero di pagamenti pari a circa 21,5 milioni, per un valore complessivo di 400 milioni (+78%). Non a caso è anche l'unica azienda italiana tra le Fintech 250 di CB Insights, la classifica mondiale delle fintech più a rapida crescita. Il closing formale dell'operazione, nei termini deliberati, è atteso entro la fine dell'anno.