Covid: Veneto, +2.300 contagi e 17 morti in 24 ore

Covid: Veneto, +2.300 contagi e 17 morti in 24 ore

Sarà per questo suo modo di parlare sempre chiaro, per questo suo evitare ogni colpevole tentennamento o per la sensazione che trasmette di avere sempre chiaro ciò che sta accadendo e come agire che oggi un sondaggio di Demos lo incorona come il politico più amato in Italia. I ricoverati con Covid nei reparti non critici sono 832.

Il governatore Luca Zaia, ha firmato un'ordinanza con la quale rende "obbligatorio per tutti i 3150 medici di medicina generale del Veneto l'effettuazione dei i test rapidi ai propri assistiti, come previsto dall'accordo nazionale e con il Ministero della Salute". E che non prevede costi per i pazienti: "Sarà gratuito". Daremo a tutti i tamponi rapidi, i dispositivi di protezione per poter intervenire sui loro assistiti che hanno sintomi o la necessità di fare un tampone.

"Si tratta di una rivoluzione, che va a semplificare la visita ai cittadini sburocratizzando il protocollo - ha detto il Governatore - Sappiamo di aver chiesto un sacrificio ai medici di base, perché dovranno farsi carico della sorveglianza, ma tutti adesso dobbiamo remare nella stessa direzione".

La disposizione della misura della quarantena in caso di tampone rapido sostituisce la disposizione Sisp, il medico di base diventa ufficiale di sanità pubblica.

I tamponi, secondo quanto dichiarato da Zaia, potranno essere effettuati a domicilio o in ambulatorio.