Coronavirus, il bollettino: oltre 37 mila nuovi contagi

Coronavirus, il bollettino: oltre 37 mila nuovi contagi

Si registrano 37.255 nuovi contagi. Il rapporto tra positivi e test svolti è del 16,3%.

In occasione della visita a Milano al drive through per tamponi più grande d'Italia realizzato dall'Esercito, il ministro della Difesa Guerini ha fatto sapere che per il Natale non ci sarebbe bisogno di regole, almeno a suo avviso, in quanto gli italiani si sono dimostrati ancora una volta responsabili e consapevoli dei rischi. La guarigione era stata valutata sulla base di diversi criteri: assenza di febbre per 3 giorni consecutivi, miglioramento di altri sintomi, 2 tamponi negativi a distanza di 24 ore uno dall'altro. "Tutti questi dati fanno sospettare che si tratti per questo paziente di una reinfezione o recidiva di infezione - ha spiegato Sanguinetti - mentre per i restanti 31 pazienti, tutti asintomatici, risultati positivi solo per Rna totale, è più probabile che si tratti di una eliminazione di frammenti di Rna virale a seguito di risoluzione dell'infezione". Di queste, 44.683 sono decedute (+544, +1,2%; ieri +550) e 411.434 sono state dimesse (+12.196, +3,1%; ieri +11.480). L'indice di trasmissione del contagio (Rt) pur restando altissimo (1,43) è calato rispetto alla scorsa settimana quando era 1,72. Le vittime sono 44'683.

Il totale dei contagiati individuati da inizio epidemia, compresi le vittime e i guariti, è ora di 1.144.552.

Siamo in quarantena fiduciaria dal 3 novembre, ci siamo autoisolati perché venuti a stretto contatto con dei positivi, per la precisione i miei suoceri e i miei nipoti. E' entrata in vigore a mezzanotte l'ordinanza che porta in zona rossa Campania e Toscana e in zone arancioni Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia e Marche.In Campania, dal 24 novembre, riprenderanno in presenza la scuola d'infanzia e primaria.