Antitrust: clausole vessatorie negli abbonamenti dei club

Antitrust: clausole vessatorie negli abbonamenti dei club

L'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha accertato la presenza di clausole vessatorie nell'acquisto dell'abbonamento annuale e del biglietto per la singola partita di nove club di Serie A; tra questi c'è anche il Cagliari Calcio, oltre ad Atalanta, Genoa, Inter, Lazio, Milan, Juventus, Roma e Udinese, mentre sono state archiviate le posizioni di Parma e Bologna.

Carlo Rienzi, presidente del Codacons, che aveva sollevato il problema con la denuncia all'Antitrust, esulta: "La decisione apre le porte ad una valanga di cause risarcitorie contro le società, da parte di tifosi che si sono visti negare i rimborsi in caso di partite cancellate o rinviate o di stadi chiusi".

La Società Cagliari Calcio S.p.A. ha predisposto una nuova formulazione delle clausole idonea a risolvere i profili di vessatorietà contestati limitatamente ad alcuni profili. Tuttavia, il giudizio di vessatorietà permane per le clausole che escludono il rimborso del titolo di accesso in ipotesi diverse dall'inadempimento colpevole della società. L'Antitrust ha disposto che venga pubblicato un estratto dei provvedimenti sulla homepage dei siti web delle nove società per 30 giorni consecutivi. Nella nota ufficiale si specifica che non viene riconosciuto il diritto da parte dei consumatori ad ottenere il rimborso della quota, o parte di essa, in caso della chiusura dello stadio.