Trump si dichiara immune al coronavirus e Twitter lo censura

Trump si dichiara immune al coronavirus e Twitter lo censura

"Questo vuol dire che non posso prendere" il virus "(immunizzato) e che non posso" trasmetterlo.

Ma in realtà lo stato di salute del presidente resta un mistero.

Le dichiarazioni di Trump con cui si è dichiarato immune al coronavirus hanno fatto discutere non poco.

A confermare il suo stato di salute è stato anche Sean Conley, medico di Donald Trump, che ha anche dichiarato: "Sono lieto di comunicare che il presidente rispetta i criteri del CDC per una interruzione dell'isolamento in sicurezza". Una risposta che ha suscitato non poche perplessità fra gli esperti, visto che il test per il coronavirus è positivo o negativo. Nei piani di Trump ci sarebbe stata l'idea di "farsi vedere fragile", appena rientrato dall'ospedale, per poi togliersi la camicia e mostrare la maglia del super eroe, come manifestazione di forza, fa sapere il capo della Casa Bianca.

A poco più di 20 giorni dal voto e in picchiata nei sondaggi, Trump però non vuole perdere neanche un'occasione per parlare ai suoi sostenitori. E chiede di riconvocare il dibattito in tv con Biden che era stato annullato. Anche Trump parlerà con gli elettori, rispondendo alle domande degli indecisi su varie reti televisive. Il terzo è in calendario per il 22. Da qui la provocazione di Trump: "Saremmo lieti - ha commentato la sua campagna - di un dibattito uno a uno senza le interferenze della commissione", accusata ripetutamente di proteggere e favorire Biden.

Non poteva mancare un riferimento alla campagna elettorale: "Sleepy Joe Biden ha tradito gli afroamericani e i latinoamericani, se pensate che possa gestire questo Paese, vi sbagliate", ha detto riferendosi al candidato democratico nella corsa alla Casa Bianca e tentando di conquistare due gruppi che generalmente sono orientati verso il partito democratico.