Svizzera, quarantena per chi arriva da 4 regioni italiane

Svizzera, quarantena per chi arriva da 4 regioni italiane

La Svizzera ha incluso nella sua "black list" del coronavirus altre tre regioni italiane: sono Veneto. La quota di 60 nuove "contaminazioni" per 100'000 abitanti è la soglia fissata da Berna per giustificare la quarantena di persone provenienti da regioni con tale tasso d'impatto del virus. Oltre alla Liguria, che era già stata inserita alla fine di settembre. La lista si allunga di settimana in settimana e comprende ora interi stati della Ue (tra cui Spagna, Gran Bretagna, Portogallo, Romania, Slovenia, Ungheria e Belgio) o extra Ue (Stati Uniti, Canada, Brasile, India, Israele).

E ora anche la Germania conta delle aree a rischio, che sono Amburgo e Berlino. Dal 12 ottobre non figurano più nell'elenco: Bolivia, Namibia, Repubblica Dominicana, Suriname, Trinidad e Tobago. Cosa significa? Una volta entrati in Svizzera, bisogna recarsi immediatamente presso il proprio domicilio o un altro alloggio. Come si legge sul sito dell'Ufsp, l'elenco di questi ultimi sarà aggiornato il 12 ottobre 2020 e al momento comprende 61 Paesi. E il proprio arrivo va notificato alle autorità cantonali competenti entro due giorni.