Papa Francesco: "Favorevole alle unioni civili per le coppie omosessuali"

Papa Francesco:

"Gli omosessuali sono figli di Dio e non devono essere esclusi dalla loro famiglia": ha dichiarato Papa Francesco. Le parole di Francesco non si rivolgono all'Italia e alla sua legislazione, ma al mondo. In più, ha sottolineato l'importanza di considerare l'essere umano in quanto tale, "tutti figli di Dio". Ma secondo altre fonti la svolta sarebbe un equivoco di traduzione. Ciò che teniamo in considerazione è la buona fede delle testate nazionali, che tuttavia riprendono ciò che gli inviati hanno appreso dal documentario di Evgeny Afineevsky che però lo staff di Bufale.net non ha visionato, per questo non è tecnicamente possibile confermare ciò che riportano i quotidiani. Bergoglio farebbe dunque riferimento alle famiglie di provenienza, auspicando unicamente una "attenzione pastorale" verso le coppie gay. "Nessuno dovrebbe essere estromesso o reso infelice per questo" - ha affermato il Papa all'interno del documentario. Perché un Papa da che mondo è mondo non si occupa di leggi per le unioni civili fuori dal Vaticano (dove non saranno mai e poi mai permesse). Quello che dobbiamo fare e una legge per le unioni civili.

Parole da valutare attentamente dopo la visione del documentario (che noi non abbiamo visto) per capire in quale contesto sono state pronunciate e fino a che punto plaudono alle unioni civili tra persone dello stesso sesso e fino a che punto, invece, non indichino indirettamente che il matrimonio non è la via raccomandata dalla Chiesa per regolamentare la loro situazione.

Alla presentazione è stato presente Juan Carlos Cruz, vittima del pedofilo cileno padre Fernando Karadima.

È questo il linguaggio universale che dovrebbe interessare la Chiesa e non soltanto la Chiesa, ma anche la Politica e la comunità sociale.