Nuovo DPCM in arrivo, stop agli amatori e forse anche ai dilettanti

Secondo quanto riporta la Gazzetta dello Sport, il Ministro Spadafora avrebbe inviato una proposta di mediazione al Governo, accettando la sospensione delle attività amatoriali, ma tentando di evitare il blocco delle discipline dilettantistiche e giovanili.

Ancora incerte le misure restrittive inserite nel prossimo Decreto, in discussione lo stop a tutte le discipline di contatto ad esclusione del settore professionistico. In questo modo di salverebbero anche le iniziative degli enti di promozione. L'iter di domani sarà dunque il seguente: confronto tra Governo e Regioni sul tema, poi nuovo faccia a faccia col CTS e palla al Consiglio dei Ministri che analizzerà le varie misure. Verrebbe poi fissata una percentuale massima di riempimento, ma il numero di presenze non potrà in ogni caso superare i "tetti" attualmente in vigore. Sarebbe stata scartata la riduzione da 1000 a 500 spettatori per le attività all'aperto, serie A compresa, e da 200 a 100 per quelle al chiuso.