Le nuove misure del Dpcm anti coronavirus lette dal premier Conte

Le nuove misure del Dpcm anti coronavirus lette dal premier Conte

Al massimo 6 persone al tavolo e un cartello fuori dai locali dirà quante persone possono entrare. "Il paese non può permettersi una nuova battuta d'arresto".

Saranno previsti ristori per gli imprenditori che verranno penalizzati dal nuovo Dpcm. La diretta tv e streaming sarà disponibile in televisione su canali come SkyTg24, TgCom24 e RaiNews24 ma anche online su piattaforme come YouTube e Facebook tramite i profili ufficiali di Giuseppe Conte.

Conte: "L'attività sportiva dilettantistica di base, le scuole e l'attività formativa di avviamento relative agli sport di contatto sono consentite solo in forma individuale e non sono consentite gare e competizioni".

"I sindaci dispongono la chiusura al pubblico, dopo le ore 21, di vie o piazze nei centri urbani, dove si possono creare situazioni di assembramento, fatta salva la possibilità di accesso e deflusso agli esercizi commerciali legittimamente aperti e alle abitazioni private". La strategia messa in campo, ha spiegato, "nasce da un'analisi dettagliata", invitando ai sacrifici da fare anche in famiglia e ad utilizzare le mascherine, "che rimangono la misura più efficace", oltre al distanziamento e all'igiene delle mani.

"Facciamo attenzione nelle situazioni in cui abbassiamo la guardia, con parenti ed amici".

Non ci sono novità eclatanti, Conte chiede agli italiani la massima responsabilità e tutte le precauzioni necessarie a proteggersi dal virus.

"Abbiamo appena approvato un nuovo Dpcm, frutto di un intenso dialogo con i ministri, le Regioni e il Cts".

Confermate le restrizioni già in vigore in Lombardia per tutte le attività di ristorazione (bar, ristoranti, gelaterie, pasticcerie), che potranno rimanere aperte "dalle 5 del mattino a mezzanotte, con consumo solo ai tavoli dalle 18 in poi" e consegne a domicilio senza vincolo di orario (ma l'asporto solo fino a mezzanotte).

E alla fine il governo varò un pacchetto di norme relativamente soft, con l'ultimo dpcm per il contenimento del coronavirus.

OK ALLA DAD IN CASO DI CRITICITA' - "Previa comunicazione al Ministero dell'Istruzione da parte delle autorità regionali, locali o sanitarie delle situazioni critiche e di particolare rischio riferito ai specifici contesti territoriali, le istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado adottano forme flessibili nell'organizzazione dell'attività didattica, incrementando il ricorso alla didattica digitale integrata, che rimane complementare alla didattica in presenza". Vietate le sagre, le fiere e tutti i convegni se non con modalità a distanza. Per le sale giochi, sale scommesse e sale bingo è stato deciso l'orario limitato con apertura dalle ore 8 e chiusura alle 21. Le manifestazioni fieristiche nazionali e internazionali, invece, si terranno. Tutte le riunioni nell'ambito della pubblica amministrazione si dovranno tenere a distanza salvo la sussitenza di motivate ragioni. Sono sospesi convegni e congressi se non si svolgono a distanza.