Lazio, Muriqi: "Sono nella prima squadra della capitale. Derby? Non vedo l'ora"

Lazio, Muriqi:

Come si legge in una nota del club, "domani, giovedì 15 ottobre, presso la Sala Stampa del Centro Sportivo di Formello, i calciatori biancocelesti Andreas Pereira e Vedat Muriqi saranno presentati ufficialmente in conferenza a partire dalle ore 14:00".

Inizia a parlare il ds Tare: "Non mi nascondo, è un piacere presentare Muriqi".

"La sua trattativa è stata una trattativa molto lunga e faticosa, ma siamo contenti di aver portato a casa il suo acquisto, che si aggiunge a un reparto molto forte fatto da Immobile, Correa e Caicedo, che hanno contribuito a portarci in Champions tantissimo". "Il suo acquisto sarà importante per la squadra e raggiungere gli obiettivi". Il neo attaccante di Simone Inzaghi, Vedat Muriqi, ha mostrato idee chiare: "È un onore essere a Roma, farò del mio meglio: sarò il Muriqi della Lazio, non l'Ibra della Lazio".

Quali sono i tuoi obiettivi? "Sicuramente ci sono delle differenze con la Turchia". Preferisco il gioco di squadra, il mio obiettivo è solo quello di aiutare i miei compagni. "Quando sono arrivato ho ricevuto molti messaggi dai tifosi, gli ho rassicurati sul mio impegno".

Doppia cifra al primo anno in Italia? Sono arrivato in uno dei club più importanti d'Italia, la Lazio è la prima squadra di Roma. "Voglio essere grande quanto questa società e non vedo l'ora di giocare il derby". Sei stato seguito da tante squadre importanti come per esempio il Tottenham.

Cosa ti ha spinto a scegliere la Lazio? È stata la mia prima scelta. "È un sogno giocare con Immobile. So che posso imparare molto da lui, farò il possibile per assisterlo per permettergli di fare gol".

Quali sono le tue caratteristiche? . "L'allenatore mi conoscerà meglio e saprà rispondere sul mio ruolo". Te ne hanno parlato? "Sì certo, lo conoscevo già".