Firmato il nuovo Dpcm, si torna a giocare a porte chiuse

Firmato il nuovo Dpcm, si torna a giocare a porte chiuse

Visto l'aumento della curva dei contagi, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha optato per la messa in atto di nuove misure di restringimento finalizzate al contenimento della pandemia.

Ricapitolando, nel calcio vanno avanti Serie A, B, C e D, ma si ferma tutta l'attività dall'Eccellenza in giù. Per quanto riguarda gli eventi sportivi restano consentiti quelli riconosciuti di interesse nazionale, sia professionistici che dilettantistici, all'interno di impianti a porte chiuse. Questo sostanzialmente produce la cancellazione della norma sui mille spettatori in Serie A e in generale di tutte le presenze, anche le più ridotte, negli impianti sportivi. Fermata inoltre l'attività di palestre e piscine, mentre restano usufruibili le piste da sci anche per gli amatori "solo subordinatamente all'adozione di apposite linee guida da parte delle Regioni e validate dal Cts".