"Ecco il secondo vaccino": coronavirus, la bomba di Vladimir Putin

La notizia l'ha voluta dare Vladimir Putin in persona: la Russia in data 14 ottobre ha registrato un secondo vaccino al coronavirus presso il Centro scientifico nazionale di virologia e biotecnologie Vector di Novosibirsk. Lo ha annunciato il presidente Vladimir Putin in una riunione del governo trasmessa dalla televisione di stato.

Tale preparato è il secondo vaccino russo sviluppato specificamente per contrastare il nuovo coronavirus: il primo vaccino, lo Sputnik V elaborato dal Centro Gamaleya in collaborazione con il Fondo russo per gli investimenti diretti, era stato registrato intorno alla metà del mese di agosto. Il nuovo vaccino del Centro Vector contiene frammenti del virus, degli antigeni peptidici sintetici. Grazie ad essi il preparato genera una reazione immunitaria contro il Covid-19 e garantisce lo sviluppo di un'ulteriore livello di immunizzazione. "E il terzo è in arrivo", ha aggiunto lo zar, che dall'inizio della pandemia cerca di mostrarsi un passo avanti nella corsa al vaccino.