Covid, oltre 100 mila contagi in tutta Europa

Covid, oltre 100 mila contagi in tutta Europa

Negli Stati Uniti le infezioni sono a quota 7.718.947.

Soffre anche il Regno Unito, che registra numeri simili a quelli del mese di marzo, tanto che il Premieri Johnson sta pensando ad un nuovo lockdown totale. Il precedente record si era registrato nella giornata di venerdì con 114.227 casi.

In Inghilterra si parla così di un nuovo lockdown nazionale: "è possibile perché il Paese è ad un punto precario nella pandemia, ma bisogna fare ogni sforzo perché ciò non accada" ha spiegato Peter Horby, presidente del New and Emerging Respiratory Virus Threats Advisory Group (Nervtag).

Boom di casi anche in Portogallo, che ieri ha comunicato il numero di nuovi contagi in 24 ore più alto dall'inizio della pandemia, 1.646; a Berlino, dove da ieri è in vigore il coprifuoco sulla vita notturna; in Polonia, dove è stato battuto il quarto "record" giornaliero di fila con 5.300 casi in 24 ore, e se le scuole restano aperte sono stati introdotti invece orari speciali per gli anziani nei negozi, e altre limitazioni alla vita pubblica. I morti nell'ultimo giorno sono 81. Il Paese ha vissuto la settimana peggiore da quando è cominciata la pandemia da covid. Nelle ultime due settimane, il Paese balcanico, secondo quanto riportano i media locali, risulta essere al secondo posto per percentuale di decessi, 3.5 per centomila abitanti, superato solo dalla Spagna 3.6 per 100 mila abitanti. Nelle ultime 24 ore sono saliti di circa l'8,3%. Il Montenegro ha segnalato altri 228 casi su 899 test effettuati, con altri quattro decessi. (Afp). La Francia ha registrato 16.101 nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24 ore, come riferisce Le Figaro sulla base dei dati diffusi dal ministero della Salute.