Covid, Eli Lilly sospende sperimentazione trattamento anticorpi

Covid, Eli Lilly sospende sperimentazione trattamento anticorpi

Il vaccino sviluppato da Eli Lilly si basa sull'utilizzo di anticorpi monoclonali, un antidoto simile a quello messo a punto dalla casa farmaceutica Regeneron e somministrato al Presidente Trump quando era positivo al coronavirus e la cui approvazione sembrava imminente.

Molly McCully, portavoce di Eli Lilly, ha confermato la pausa nei test: "la sicurezza è della massima importanza per Lilly", ha sottolineato.

Anche l'americana Eli Lilly incappa in potenziali problemi di sicurezza durante la sua sperimentazione di una soluzione anti-Covid. "Siamo consapevoli che, per un'abbondanza di cautela, il comitato indipendente di monitoraggio della sicurezza dei dati (DSMB) ACTIV-3 ha raccomandato una pausa nella sperimentazione", ha aggiunto parlando alla CNBC.

Trump, che attribuisce al Regeneron l'accelerazione della sua guarigione, ha chiesto che entrambe le cure diventino immediatamente disponibili in caso di emergenza; questo ha creato aspettative, tra alcuni scienziati ed esperti, che l'amministrazione rilasci subito un'autorizzazione all'uso di emergenza (Eua) per il farmaco. Il trattamento è stato sviluppato utilizzando un campione di sangue di uno dei primi pazienti statunitensi guariti dal Covid-19. È una delle numerose sperimentazioni in corso, nell'ambito del programma "Activ" del National Institute of Health, progettato per accelerare lo sviluppo di trattamenti vaccinali in collaborazione con l'industria farmaceutica. Ma non solo, la borsa di Wall Street crolla proprio a causa dei rallentamenti del vaccino per Covid-19.