Coronavirus: l'8% degli infetti è responsabile del 60% dei contagi

Coronavirus: l'8% degli infetti è responsabile del 60% dei contagi

Di più ne ha soltanto il Lazio con 727 a fronte di 264 nuovi contagi.

I tamponi effettuati sono stati 118.236 (contro i 105.564 di ieri).

Non si registra nessun decesso nel territorio emiliano-romagnolo. Il numero di casi di rientro da altre regioni è 8. Dall'inizio dell'epidemia sono almeno 319908 le persone che hanno contratto il virus. Dal bollettino di oggi sono 390 i positivi.

A scalare ci sono la Toscana con 223 nuove situazioni in atto, il Piemonte con 219 positivi aggiuntivi, il Veneto con 191, l'Emilia Romagna con 163 e Liguria e Sicilia con 140 prima di andare sotto i 100. D'altro canto anche gli allarmi più recenti sono fortunatamente rientrati, come l'aumento repentino dei casi registrato intorno al 20 agosto, quando sono aumentati da poche centinaia a oltre un migliaio: "era veramente preoccupante perché corrispondeva a un tempo di raddoppio dei casi di una settimana, se fosse andata avanti così sarebbe stato un disastro", ha osservato Parisi. Sul totale, i sintomatici sono 21, gli asintomatici 9. Questi i dati del bollettino di oggi dell'Unita' di crisi regionale per la realizzazione di misure per la prevenzione e gestione dell'emergenza epidemiologia da Covid-19 in Campania.

I casi attivi sono 4.677 (+23), le persone in isolamento a casa sono 4.465 (+31), il 95%.

Aumentano di 48 i ricoverati, portando così il totale a 3.436. Infine i guariti del giorno sono 107 su un totale di guariti pari a 6.273.