Coronavirus, annullata la Parigi-Roubaix. Non accadeva dalla seconda guerra mondiale - Sportmediaset

Coronavirus, annullata la Parigi-Roubaix. Non accadeva dalla seconda guerra mondiale - Sportmediaset

La 118ª edizione della Parigi-Roubaix, in programma domenica 25 ottobre, non si terrà. In seguito allo stato di allerta massima a causa della pandemia di coronavirus della regione Métropole Européenne de Lille (MEL) proclamato ieri, l'organizzatore, Amaury Sport Organisation (ASO), ha annullato la corsa prevista il 25 ottobre, rimandandola quindi all'11 aprile 2021. La "Regina della Classiche", corsa molto sentita e apprezzata in Francia, è già stata rinviata una volta. Possibile che questa decisione si possa ripercuotere anche sugli altri eventi sportivi che si stanno svolgendo nel resto d'Europa, compreso un campionato di calcio che - specialmente in Serie A - sta facendo sempre più i conti con contagi tra i calciatori che complicano l'ordinario svolgimento delle partite? Ovviamente, la cancellazione riguarda la tradizionale corsa maschile così come la prova femminile, che quest'anno avrebbe dovuto vivere la sua prima edizione.

Finora solamente le due guerre mondiali avevano fermato lo svolgimento della celebre competizione ciclistica. A seguito delle restrizioni dovute all'aumento vertiginoso dei contagi nel Nord della Francia, infatti, gli organizzatori della corsa Parigi-Roubaix hanno deciso di cancellarla dal calendario. "Diamo a tutti appuntamento all'11 aprile 2021 per celebrare nuovamente assieme il pavé del Nord, vero monumento della storia del ciclismo mondiale".

"Ci teniamo a ringraziare in modo caloroso le comunità, i partner e tutti coloro i quali, come noi, erano felici di ritrovare la Regina delle classiche anche se in autunno".