Champions League, in cinque per i diritti Tv in Italia: la situazione

Champions League, in cinque per i diritti Tv in Italia: la situazione

Domani si concluderà l'asta per i diritti tv in Italia, tra lunedì e martedì l'Uefa aprirà le buste per trasmettere le gare del prossimo triennio 2021-24. Il processo, come di consueto, è affidato all'agenzia TEAM, creata dalla stessa UEFA per occuparsi delle politiche di marketing e commercializzazione dei diritti all'epoca della trasformazione della Coppa Campioni nel 1992.

Secondo quanto riportato da Milano e Finanza, la piattaforma di OTT mirerebbe ad ottenere l'esclusiva totale della Champions League nel nostro paese, scalzando Sky che ha mostrato interesse per il pacchetto, ma ha già preannunciato che non intende fare alcun tipo di follia in quanto la grossa base della propria utenza desidera la Serie A.

Amazon potrebbe scegliere di iniziare con un investimento più ridotto. Nel triennio precedente Sky per il 2018-21 pagò 300 milioni di euro, adesso le cifre si aggirano intorno ai 220-240 milioni. Ogni pacchetto comprende un certo numero di partite indipendentemente dalla piattaforma su cui poi saranno materialmente trasmessi da chi li acquisisce.