Verona, scoperto batterio killer nel rubinetto del lavandino: uccisi quattro bambini

Verona, scoperto batterio killer nel rubinetto del lavandino: uccisi quattro bambini

Come riportato dal Corriere della Sera, è quanto emerso dalla relazione consegnata in Regione dal professor Vincenzo Baldo, ordinario di Igiene e Sanità pubblica all'Università di Padova e coordinatore della commissione di verifica nominata il 17 giugno dal direttore generale della Sanità del Veneto, Domenico Mantoan, per far luce sulla vicenda legata al terribile Citrobacter, che ha provocato la morte di Leonardo a fine 2018, Nina nel novembre 2019, Tommaso a marzo di quest'anno e Alice il 16 agosto scorso, ma colpendo in tutto 96 bambini appena nati.

Il governatore Zaia: "Relazione inviata in Procura" - "Ho dato disposizione al segretario regionale della Sanità di inoltrare tale relazione alla Procura della Repubblica e di renderla disponibile all'Azienda Ospedaliera, così che i genitori dei bambini colpiti dal batterio possano conoscerne fin da subito gli esiti".

L'inchiesta sull'Ospedale Della Donna e Del Bambino di Borgo Trento, Verona, è stata avviata nel gennaio del 2020. Oggi, l'intero reparto di Ostetricia (Punto nascite, Terapia intensiva neonatale e Terapia intensiva pediatrica) ha riaperto, dopo che il 12 giugno scorso il Direttore generale dell'Aou veronese, Francesco Cobello, ne aveva disposto la chiusura, procedendo alla totale sanificazione del reparto. "Un esito pesante, perche' conferma tutto quello a cui ho sempre pensato in questo lungo anno".

In un di un reparto di Terapia intensiva neonatale di un ospedale di Verona, è stato riscontrato un batterio killer che ha causato la morte di quattro bambini. Altri nove sono rimasti cerebrolesi. "Ma nella cartella clinica di mia figlia Nina, a maggio 2019 c'era scritto dell'infezione da citrobacter".

Il Citrobacter sarebbe stato annidato in un rubinetto. Sulle cause che abbiano potuto portare all'interno del reparto il batterio killer ci sarebbe anche quella del mancato rispetto delle rigidissime norme di igiene. Questi organismi si trovano nel suolo, nell'acqua, nel tratto intestinale degli animali e in campioni clinici umani. I membri del genere Citrobacter sono bastoncini gram-negativi appartenenti alla famiglia delle Enterobacteriaceae e, come suggerisce il nome, di solito utilizzano il citrato come unica fonte di carbonio. La causa principale e' un sistema immunitario debole e attenuato e il funzionamento del corpo.