Vaccino antinfluenzale, in Sicilia parte maxi campagna: tutte le informazioni

Vaccino antinfluenzale, in Sicilia parte maxi campagna: tutte le informazioni

Il vaccino potrà essere somministrato in qualsiasi momento della stagione influenzale, anche se il cittadino si presenterà in ritardo, cioè oltre il 31 dicembre 2020. Una vaccinazione antinfluenzale estesa, oltre ai benefici diretti nel ridurre le morti, ancora 40.000 l'anno in Europa e 8.000 in Italia, e l'aggravamento delle patologie croniche dovute ad una sindrome influenzale propriamente detta (ILI), ridurrebbe enormemente sindromi che possono essere confuse con il Covid-19. 36mila dosi saranno invece a disposizione dei privati. Attivarsi per fare in modo che il vaccino antinfluenzale sia disponibile per le aziende in quantità sufficienti a coprire le richieste.

"Guardando oggi alla campagna vaccinale per prevenire l'influenza occorre considerare due ordini di fattori", ha precisato Bonaccini.

Da più parti e per più tempo si ricorda come i vaccini siano secondi solo alla potabilizzazione delle acque in termini di riduzione della mortalità umana, e considerati il più efficace degli interventi in campo medico mai scoperti dall'uomo, giacché offrono una protezione individuale verso la malattia infettiva con diminuzione di morbilità e mortalità, intervengono nella protezione della collettività con la immunità di gregge che permette la riduzione della circolazione dei microrganismi patogeni e incidono sulle risorse economiche della comunità garantendo risparmi potenziali sui costi sociali della malattia infettiva. "Quello che non capiscono è che questi atteggiamenti vanno a creare disagio tra le persone perché poi gli altri pazienti della farmacia si risentono" ha concluso Cicconetti.

L'obiettivo è quello di partire al più presto con la campagna di vaccinazione. Tali misure sono ribadite nel provvedimento di imminente approvazione da parte della Giunta regionale nel quale si estende la vaccinazione gratuita alla fascia 60-64 anni (180 mila cittadini in più, con uno stanziamento aggiuntivo di 2,5 milioni di euro), confermando, nel contempo, il supporto ai MMG da parte delle Asl e la disponibilità di Dpi. Nelle ultime 3 campagne antinfluenzali si è registrato un deciso aumento delle vaccinazioni somministrate a donne in gravidanza: da poche centinaia nella campagna 2017-2018 a 3.655 nella campagna 2019-2020. La stagione influenzale 2019/2020 è stata di intensità media, a livello regionale si sono ammalate 580mila persone. Infine, si chiede un impegno concreto "a promuovere la copertura vaccinale di tutta la popolazione accolta nelle Rsa e nei servizi residenziali e semiresidenziali per persone con disabilità, nonché di tutto il personale di tali strutture e servizi". 44 i casi gravi, sette i decessi.

L'autunno è appena cominciato e già si comincia a parlare di vaccino antinfluenzale. L'avvio già all'inizio di ottobre.