Usa: superati i 200mila morti per Covid-19

Usa: superati i 200mila morti per Covid-19

In tutto il mondo, il numero dei casi di coronavirus continua a salire.

Nel corso di un evento elettorale a Swanton, nell'Ohio, il presidente Donald Trump ha dichiarato che il coronavirus non colpisce quasi nessuno con meno di 18 anni e rappresenta una minaccia solo per "le persone anziane con disturbi cardiaci e altri problemi preesistenti".

Anche in Europa la curva epidemiologica è in costante aumento, diversi sono i Paesi a un passo da nuove crisi: in Francia, oltre la metà dei dipartimenti è stata dichiarata "zona rossa" e il Paese, sabato, ha registrato un record di nuovi casi, arrivando a oltre 13mila contagiati in un giorno. Trump ha invece completamente ignorato una domanda del corrispondente della Cnn che gli chiedeva conto dei danni provocati dai "messaggi fuorvianti" alla popolazione da parte del governo, affermando che se non avesse deciso di chiudere il paese, "avrebbero potuto esserci più di tre milioni di morti". Secondo le autorità locali il tasso di contagi sta rallentando. Sono 3.605 i casi di coronavirus registrati nella ultime 24 ore in Iran.

In Giappone, il ritmo di crescita dei contagi sta rallentando. Sempre nella stessa zona sono stati confermati sette decessi legati al Covid-19. Finora, nel mondo sono stati contati oltre 30,6 milioni di casi e 950.000 morti.

In Colombia il Ministero della Salute ha segnalato 5.359 nuovi contagi nel Paese, ora 770.435 in totale, di cui 640.900 guariti. I decessi nelle 24 ore sono 20 (ieri 23), per un totale di 35.801. E ricordarsi che le mascherine anti covid devono avere più strati e quindi un costume di Halloween, anche se nasconde la faccia, può non bastare. "Come avevo previsto una settimana fa, è molto difficile allentare le nostre misure di distanziamento sociale in una settimana", ha spiegato nel corso di una conferenza stampa.