Sileri: "Anche a me fa male vedere gli stadi senza pubblico"

Sileri:

I protocolli eviteranno gli assembramenti: "vi saranno percorsi stabili di entrata ed uscita, gel per le mani e la matita verrà disinfettata". Lo ha detto il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri rispondendo a una domanda dei cronisti a margine di un evento a Bologna.

"Anche quel giorno ci aveva garantito interventi immediati e un impegno concreto e duraturo per l'aumento in busta paga che meritiamo e attendiamo da tempo - ricorda il presidente del sindacato Nursing Up - Ma dov'era quando qualche giorno fa l'abbiamo informata con una PEC che avremmo avuto un tentativo di conciliazione al Ministero del Lavoro per scongiurare lo sciopero del 25 ottobre?".

A poche ore dalle dichiarazioni del Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora, anche il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri si sbilancia sulla possibilità di poter rivedere i tifosi allo stadio. In questi giorni si parla di aprire gli stadi ad un numero strettissimo di tifosi e "se le cose andranno avanti così, tenendo tutto sotto controllo, non vedo perché non si possano riaprire".

"Non credo che la decisione del governatore sia una fuga in avanti, ma rientra nella giusta progressione verso la normalità assoluta. Il ritorno alla normalità ci può essere grazie al controllo".

"Abbiamo imparato a stare distanti, a usare la mascherina, a lavarci le mani, a informare i nostri medici curanti, se abbiamo i sintomi o sul rimanere a casa: su questo ultimo aspetto qualcosa manca".