Pirlo su Morata: "Lui è il profilo di attaccante che cercavo"

Pirlo su Morata:

Andrea Pirlo, tecnico della Juventus, ha parlato in conferenza stampa all'Allianz Stadium per presentare la partita in programma domani sera contro la Roma all'Olimpico valida per la seocnda giornata di Serie A.

"Sì è diverso perché prima potevo incidere in campo mentre ora dipendo dai ragazzi in campo".

Esterni? "Per fortuna la nostra settimana di lavoro è stata molto buon, meglio della passata perché stiamo aumentando i carichi". Stavamo aspettando la punta ed è arrivato Morata, abbiamo avuto poco tempo per lavorare. Andrea Pirlo sembra aver trovato subito la 'chiave' per far rendere al massimo la squadra, ma è chiaro come manchino ancora dei tasselli per poter definire completo l'organico a sua disposizione.

Questa settimana ha fatto un carico di lavoro pesante: veniva da quasi due mesi di inattività.

Ha pensato ad un turnover o di lasciare la stessa formazione che ha schierato contro la Samp? Hanno ancora voglia e fame di vincere, abbiamo cambiato il modo di lavorare, abbiamo aumentato i carichi di lavoro, c'è grande voglia di migliorare.

"Lui è importante, attacca bene la profondità e può fare reparto da solo".

PELLEGRINI - "Abbiamo parlato e a noi è risultato più giusto mandarlo a giocare fuori un altro anno anche in vista del'Europeo, visto che qui non avrebbe giocato così tante partite come meriterebbe, quindi è stato giusto mandarlo a giocare con continuità un altro anno". "De Sciglio è a disposizione come lo è stato la settimana scorsa".

INTER - "Si parte tutti da 0, si sono rinforzare tutte, anche Napoli, Milan, Roma e Lazio". Dzeko lo stimiamo, ma purtroppo sarà un avversario.

"Bisognerà lottare dalla prima all'ultima giornata per essere i migliori". Se ci sono opportunità le valuteremo nei prossimi giorni.

ANNATA - "Mi fa stare tranquillo la voglia dei ragazzi di rimettersi in gioco nonostante i 9 campionati di fila".