Oltre 7mila nuovi casi, la Francia chiude 22 scuole e 100 classi

Oltre 7mila nuovi casi, la Francia chiude 22 scuole e 100 classi

Salgono a oltre 868 mila i decessi nel mondo legati alla pandemia da coronavirus.

I casi globali sono più di 26 milioni e 300 mila nel mondo. L'annuncio del dietro front degli istituti d'oltralpe è stato dato dal ministro dell'Educazione, Jean-Michel Blanquer, che ha spiegato come su 60mila scuole, "sono 12 quelle sigillate sul territorio nazionale sul Vecchio Continente, mentre 10 si trovano a La Reunion", dipartimento francese nell'Oceano Indiano, aggiungendo che "un centinaio di classi" sono chiuse ma questo "cambia tutti i giorni", dal momento che circa 250 protocolli per sospetta positività vengono attivati quotidianamente. A lui ha fatto eco la ministra del Lavoro Elisabeth Borne che ha precisato che sono allo studio dell'esecutivo "indennità giornaliere o attività parziali" per le mamme e i papà eventualmente costretti a restare a casa per badare ai bambini allievi di una scuola costretta a chiudere. Per Blanquer questa prima settimana scolastica è stata "piuttosto buona".

Nell'arco di 24 ore la Francia ha registrato più di 7.000 nuovi contagi, il numero più alto in Europa, molto vicino al record stabilito il 31 marzo, quando i casi hanno toccato i 7.578. Nel caso dovessero moltiplicarsi le chiusure verrà avviato un protocollo per aiutare le famiglie: "il mio obiettivo è quello di non perturbare il loro quotidiano", ha sottolineato il ministro. Non si può rischiare un collasso sanitario. Più di 30.700 persone sono morte di coronavirus in Francia Anche il tasso di positività dei test sta di nuovo aumentando passando dal 4,3% di mercoledì al 4,4%.