Oltre 30 morti per gli incendi lungo la costa ovest

Oltre 30 morti per gli incendi lungo la costa ovest

Nell'Ovest degli Stati Uniti gli incendi stanno distruggendo enormi zone soprattutto sulla costa. Migliaia di persone sono sfollate, solo nell'Oregon sono mezzo milione. Secondo il California Department of Forestry and Fire Protection (Cal Fire), sono stati distrutti già 1,2 milioni di ettari di terreno.

In questi 3 stati, gli incendi stanno assumendo proporzioni senza precedenti (vedi foto della gallery scorrevole in alto). Ad oggi, oltre 14 mila vigili del fuoco stanno lavorando per spegnere i 29 roghi attivi su tutta la California.

Tra gli incendi, quello divampato nel nord California ha assunto dimensioni tali da renderlo il più grande della storia dello Stato: causato da un fulmine lo scorso 17 agosto, è costato la vita ad almeno 10 persone, ha inghiottito da solo circa 470mila acri di terreni ed è stato contenuto solo per il 24% della sua estensione. Il presidente americano Donald Trump ha firmato la dichiarazione di emergenza per gli incendi e, secondo la governatrice Kate Brown, la situazione probabilmente peggiorerà.

Atmosfera marziana su San Francisco circondata dagli incendi
Atmosfera marziana su San Francisco circondata dagli incendi

Secondo quanto riportato dall'emittente televisiva statunitense Abc News, l'incendio di Almeda, nella contea di Jackson, situata nella parte meridionale dello stato, ha devastato le città di Phoenix e Talent, dove sono state distrutte centinaia di case e attività commerciali. "Ma questo non resterà un evento straordinario, stiamo subendo l'impatto del cambiamento climatico", ha proseguito.

Sono invece 15 le persone che hanno perso la vita a causa degli incendi.