Michael Jordan entra nella Nascar contro il razzismo

Michael Jordan entra nella Nascar contro il razzismo

Roma, 22 set. (askanews) - Si chiama Nascar la nuova sfida di Michael Jordan che ha allestito una squadra a partire dalla prossima stagione in associazione con Denny Hamlin, uno dei piloti di punta della categoria.

Michael Jordan ha fondato un team NASCAR e il pilota sarà Bubba Wallace, unico afroamericano in pista. Risale al 2004 la fondazione della Michael Jordan Motorsports, impegnato nelle corse motociclistiche del campionato American Motorcyclist Association.

"Crescendo nella Carolina del Nord, ho sempre seguito la NASCAR con mio padre e i miei fratelli" ha detto Jordan. "Sono emozionato dall'idea di poter guidare un mio team assieme al mio amico Hamlin nella serie". Storicamente, la Nascar ha faticato sul tema della rappresentanza, e ci sono stati pochi proprietari neri di team.

Hamlin rimarrà nella sua attuale squadra come pilota. Era dagli anni '60 e '70 con Wendell Scott - pilota e proprietario, nonché campione nel 1964 - che non c'era un owner principale di colore all'interno dell'associazione, mentre un altro ex giocatore NBA come Brad Daugherty ha una partnership con la JTG Daugherty Racing. Dopo il loro primo incontro nel 2009 ad una partita di basket, Hamlin è diventato il primo pilota sponsorizzato dal brand Jordan. "Bubba è una voce importante per il cambiamento nel nostro sport e nella nazione ed io e MJ siamo dalla sua parte". In 105 gare, ha ottenuto tre piazzamenti nei primi cinque, incluso un miglior risultato in carriera con secondo posto nella Daytona 500 del 2018. Il nuovo team farà il suo esordio l'anno prossimo. Michael e Denny sono al lavoro per creare un team in grado di vincere.