MALDINI, Chiesa? Non è mai esistita una trattativa

MALDINI, Chiesa? Non è mai esistita una trattativa

Sandro Tonali, acquistato dal Brescia in prestito oneroso con diritto di riscatto, a breve parlerà dal centro sportivo di Milanello. Dovevo andare al Milan per forza.

Su Tonali: "E' un 2000, è molto giovane, ha coronato il suo sogno, è una bellissima storia, è una cosa molto particolare. Così da piccolo sono diventato milanista". "Il mister mi ha spiegato cosa bisogna affrontare partita per partita, mi farò trovare pronto".

E' la maglia che volevi indossare? "Gli ho chiesto di fare questo sforzo nei miei confronti ed è stato super".

Leggi molto i giornali? "Cerco di tapparmi le orecchie senza ascoltare e guardare nulla".

Il livello del Milan? I compagni, a partire da Ibra trasmettono la voglia di vincere e non sbagliare mai. Questo gruppo è giovane ma anche in loro c'è questa intenzione. La qualità è molto alta. "Abbiamo voglia di iniziare sul campo". Nel prossimo futuro c'è lo Shamrock Rovers: "Siamo già pronti e abbiamo visto in amichevole. Sarà importante pensare partita dopo partita e dare sempre il massimo". "Un fenomeno vero. Grazie a te che mi hai fatto amare questo ruolo da difensore". "Se chiudo gli occhi nella mia mente scorrono tutte le immagini delle finali giocate in tutto il mondo, finali che hanno reso il nostro Club unico" le parole dell'attuale dirigente rossonero accanto alla foto che lo ritrae con la divisa bianca da trasferta del Diavolo. La trattativa: "L'effetto è stato bellissimo, quando abbiamo capito ci fosse l'opportunità di venire al Milan ho chiuso le porte a tutti". Sul numero: "Gattuso era il mio idolo da piccolo e ho preso la 8 perchè tra quelle libere era la maglia di una persona fantastica. Il numero 8 ha molti significati nella mia vita". "Partite di Champions, finale di Liverpool o finale di Manchester, mi ricordo che allo stadio vidi il gol di Seedorf contro il Chievo, una delle gare belle con tante emozioni".

Nello scacchiere di Pioli il posto di Tonali è tra i due in mediana: "Penso di potermi adattare bene perché la prima stagione a Brescia giocai così". "A Brescia ho iniziato a due a centrocampo e sono movimenti che conosco".

Eri vicino all'Inter? "La trattativa l'ha seguita il mio agente, sono rimasto lontano da tutto, ho fatto la mia vacanza senza parlare con lui".

Com'è stato incontrare Ibrahimovic? Nello spogliatoio c'è un clima serena.