E’ morto Franco Maria Ricci

E’ morto Franco Maria Ricci

È morto oggi all'età di 82 anni, Franco Maria Ricci.

Franco Maria Ricci era figlio di una famiglia aristocratica di origine genovese. Si laurea in Geologia a Parma, ma comincia l'attività di editore e artista grafico nel 1963 dopo aver lasciato il lavoro per Gulf Oil in Turchia. Folgorato dall'incontro con l'opera di Giambattista Bodoni, inizia la sua carriera di editore con una ristampa anastatica del Manuale Tipografico. L'inatteso successo che segue i 900 esemplari di quella ristampa lo porta ad investire ulteriori energie nella creazione di volumi estremamente raffinati. Con la casa editrice FMR fondata da lui nel 1965 ha pubblicato alcune collane letterarie di pregio nonché diverse edizioni d'arte. Nel 1977 nasce 'La Biblioteca di Babele' diretta da Borges, edita in italiano, francese e inglese, che comprende titoli rari o poco conosciuti di grandi scrittori come Chesterton, Henry James, Jaques Cazotte, Giovanni Papini. Tra le cose migliori dell'editoria italiana del Novecento.

Forse per farsi perdonare, l'anno successivo, il 1989, agli sportelli della posta approdò in dentello "Liberté", firmato "design: Franco Maria Ricci" che attraverso un grande bicorno nero, con coccarda composta da nastri bianchi, rossi e azzurri, collocata su un fondo rigorosamente grigio. Indebolito da una lunga malattia, è morto d'infarto.

Nel 2005 iniziò a dedicarsi al progetto che lo avrebbe reso ulteriormente famoso in tutto il mondo: la realizzazione di un labirinto nelle campagne di Fontanellato, costruito insieme all'architetto Pier Carlo Bontempi e aperto al pubblico dal 2015. Ma la memoria di molti, immediatamente, si era rivolta per la sua grande invenzione, l'aver creato il Labirinto della Masone, proprio lì dove ieri ci ha lasciato.