Disastro Ferrari anche al Mugello. Hamilton trionfa, rosse nelle retrovie

Disastro Ferrari anche al Mugello. Hamilton trionfa, rosse nelle retrovie

I numerosi ritiri (sono arrivati solo in dodici alla bandiera a scacchi) hanno aiutato la risalita del quattro volte campione del mondo, che termina la gara in decima posizione, conquistando un punto. Lewis Hamilton ha vinto la gara sul circuito toscano precedendo il compagno di squadra Valtteri Bottas e la Red Bull di Alexander Albon.

Il problema è che gara dopo gara il gap anche nei confronti di avversari nuovi (per la Ferrari) aumenta, poiché le basi della concorrenza sono mediamente buone, e consentono quell'ordinario lavoro di sviluppo che sul Cavallino non funziona, o come dice Binotto, non è possibile fare.

Mentre in successive interviste ha detto a riguardo: "Mi ci è voluto molto tempo per ottenere quella maglietta e volevo indossarla e far sapere che ci sono persone che sono state uccise per strada e c'è qualcuno che è stato ucciso a casa sua, solo perché erano entrati nella casa sbagliata, e quei ragazzi sono ancora liberi". "Sono sicuro che arriveranno aggiornamenti nelle prossime gare".

Altra giornata amarissima per la Ferrari, che nel giorno del suo GP numero 1000 in F1 si è dovuta accontentare dell'ottavo posto di Charles Leclerc e del decimo di Sebastian Vettel.

Però oggi un piccolo passo avanti può comunque servire nella lotta nel 'midfield', ovvero la zona di classifica in cui oggi naviga la Ferrari. "Fai fatica tantissimo con il bilanciamento e con la macchina in generale". Non è tanto il presente a spaventare, quanto la pianificazione di un futuro che poi tanto lontano non è.