De Laurentiis positivo al Coronavirus. Lui: "Indigestione da ostriche"

De Laurentiis positivo al Coronavirus. Lui:

Il noto produttore cinematografico, nonché presidente del club partenopeo, era stato sottoposto a tampone lo scorso martedì.

Nello stesso giorno, il 71enne patron azzurro, ha partecipato all'Assemblea di Lega serie A a Milano sui diritti televisivi e al termine della riunione, i giornalisti lo hanno accerchiato. Agnelli per la Juve, Marotta e Antonello per l'Inter, Scaroni per il Milan, Lotito per la Lazio, Joe Barone per la Fiorentina, Cairo per il Torino, Ferrero e Preziosi per Sampdoria e Genoa erano solo alcuni dei presenti all'assemblea di Lega a cui De Laurentiis si è recato senza mascherina.

Dalla Lega fanno sapere che sono stati rispettati tutti i protocolli di sicurezza.

"La SSC Napoli comunica che il presidente Aurelio De Laurentiis è risultato positivo al Covid-19 in seguito al tampone effettuato ieri".

Nel comunicato del Napoli si sottolinea inoltre che il presidente è "molto attento alle proprie condizioni fisiche e se avesse avvertito sintomi non avrebbe mai intrapreso un viaggio in nave e aereo da Capri a Milano e ritorno nella stessa giornata come invece ha fatto". In generale si offendono quasi tutti, in tutte le città, i famosi dodicenni di Berlusconi (ci piace ricordarlo vivo) che vogliono sempre leggere cose positive, ma a Napoli sempre un po' di più. Il responsabile della consulta scientifica della società ha confermato che tutti i tamponi effettuati alla calciatori e allo staff sono negativi. Al momento ha qualche linea di febbre, debolezza e dolori articolari. Con lui sarebbe risultato positivo anche un familiare e un altro dirigente napoletano. Si gioca regolarmente al San Paolo stasera, ore 18, la prevista amichevole contro il Pescara.