Coronavirus, Oms: "14% casi mondiali riguarda operatori sanitari"

Coronavirus, Oms:

La situazione contagi nel vecchio continente è stata definita "allarmante", poiché nelle ultime settimane più della metà dei Paesi europei ha riportato un incremento superiore al 10% dei contagi.

È tutt'altro che terminata la pandemia di Coronavirus secondo quanto afferma l'Organizzazione Mondiale della Sanità, nonostante nel quotidiano si riscontri l'esatto contrario, con un numero di casi gravi estremamente più basso rispetto a quello che si registrava tra marzo e aprile. Kluge ha quindi ricordato che i casi registrati nel corso dell'ultima settimana sono stati oltre 300 mila. Sebbene l'età non salvaguarda da possibili evoluzioni gravi della malattia, è emerso in questi mesi che queste si verifichino meno frequentemente nei giovani.

Lo ha detto Hans Kluge, direttore regionale per l'Europa dell'Oms.

Mentre l'Oms ribadisce che per il momento il periodo di quarantena resta di 14 giorni, la funzionaria Catherine Smallwood ha dichiarato: "Bisogna riconoscere che la Svezia ha evitato l'incremento di casi" nell'ultimo periodo "che si sta verificando in altri Stati, in particolare in Europa occidentale". "La nostra posizione rimane favorevole a una quarantena di 14 giorni nell'esclusivo interesse dei pazienti", ha spiegato Chaterine Smallwood, responsabile emergenze dell'Oms in Europa.

La Spagna, che ha il maggior numero di infezioni da coronavirus confermate in Europa e che vede il totale dei suoi contagiati a 614.360 persone, dovrebbe annunciare prossimamente nuovi blocchi mirati nei luoghi in cui il virus si sta diffondendo rapidamente, e rinnovare anche le relative restrizioni di movimento. "Numeri pesanti che raccontano solo una parte della storia: l'impatto sulla nostra salute mentale, sulle nostre economie, sui nostri mezzi di sussistenza e sulla nostra società è stato enorme", ha evidenziato ancora il Direttore regionale per l'Europa dell'Oms. Ad ogni modo, Kluge ha tenuto a ricordare che "la pandemia si fermerà ad un certo punto". "Penso che vi siano delle lezioni da imparare dall'approccio adottato dalla Svezia", ha aggiunto, facendo riferimento soprattutto a "sostenibilità" e "coinvolgimento della popolazione". "Siamo pronti a distribuirlo immediatamente a una vasta sezione del paese", ha ribattuto il presidente americano.